Sull’accordo militare Italia-Israele.

Comunicato stampa

 

Non ci faremo tappare la bocca sull’accordo militare Italia-Israele e sul militarismo che ipoteca la politica italiana

 

Gli organizzatori della manifestazione per la Palestina dello scorso 18 novembre, tornano a farsi sentire con una assemblea pubblica che si terrà a Roma mercoledì 6 dicembre (Sala della Carte Geografiche, ore 17.00). Obiettivo dell’incontro è quello di rendere noti i contenuti della manifestazione occultati dalla cronaca che ha preferito concentrarsi su alcuni slogans e i pupazzi bruciati. In primo luogo la richiesta di revoca dell’accordo militare tra Italia e Israele sul quale è in corso una petizione popolare che sta raccogliendo migliaia di firme in tutta Italia. In secondo luogo la richiesta di revoca dell’embargo contro i palestinesi (che ha visto negare il visto di entrata in Italia prima a Leyla Khaled e poi a un ministro palestinese) e degli accordi scientifici e industriali tra enti locali e università italiane con istituzioni israeliane. Infine l’assemblea intende anche lanciare l’allarme sul crescente militarismo che sta ipotecando il dibattito e le scelte politiche in Italia demonizzando ogni critica alle missioni militari italiane all’estero.

All’assemblea parteciperanno – tra gli altri – esperti e scienziati che da tempo hanno denunciato l’accordo militare Italia-Israele (Dinucci, Baracca), giornalisti (Chiarini, Manisco, Chiesa), rappresentanti palestinesi (S.Hroub, B.Saleh) esponenti del movimento contro la guerra (Ginatempo, Franzoni, Don Vitaliano della Sala, Taddeo) ed esponenti politici come i senatori Giannini (PRC),  Fernando Rossi (Insieme per l’Unione) il deputato Jacopo Venier (PdCI), Marco Ferrando (PCL), Casadio (RdC).

Sarà disponibile il dossier sull’accordo militare Italia-Israele su cui il Forum Palestina intende incalzare il governo italiano al quale verranno consegnate a gennaio le firme della petizione che ne chiede la revoca.

 

Il Forum Palestina

Info: forumpalestina@libero.it; www.forumpalestina.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.