Tre coloni israeliani di Ariel sono stati feriti da un attacco delle Brigate al-Aqsa.

Ramallah – Infopal

 Fonti di sicurezza israeliane hanno comunicato il ferimento di due coloni israeliani, avvenuta ieri verso mezzogiorno, durante un attacco della resistenza palestinese vicino all’ingresso della colonia Ariel, a Salfit, sulla strada tra Nablus e Ramallah. Uno è ferito in maniera grave, un’altra è ricoverata per la paura.

(Insediamento di Ariel)

Le forze di occupazione israeliane hanno chiuso la zona e hanno iniziato a setacciarla in cerca degli esecutori dell’attentato. Fonti israeliane hanno riferito che gli aggressori sono scappati in direzione di Nablus.

Da parte loro, le Brigate dei Martiri al-Aqsa “gruppi del Martire Yasser Arafat” in Cisgiordania hanno rivendicato il ferimento di un soldato israeliano: gli hanno sparato mentre si trovava vicino alla colonia Ariel.

Il comandante generale dei gruppi in Cisgiordania, Abu Mahmoud, ha dichiarato che il soldato è stato raggiunto al ventre dalle pallottole sparate da un resistente appartenente alle brigate.

In una dichiarazione alla stampa, a Nablus, Abu Mahmoud ha spiegato che il gruppo si è diretto "verso una stazione di pullman dove sostavano dei coloni, e hanno sparato loro contro ferendone due. Sono state colpite anche sei auto".

Abu Mahmoud ha confermato che "questa operazione è una risposta immediata alle aggressione israeliane contro i nostri valorosi detenuti nella prigione del deserto del Negev.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.