UNRWA condanna il protrarsi dell’assedio su Gaza: ‘La popolazione ha il diritto di vivere’.

 

Bruxelles – Infopal. L’UNRWA ha condannato il protrarsi dell’assedio imposto alla Striscia di Gaza da metà giugno del 2006, rafforzato negli ultimi undici mesi.

In una dichiarazione ufficiale, Karen Abu Zayd, rappresentante dell’UNRWA, ha chiesto di concedere ai palestinesi "il diritto di vivere come gli altri popoli del mondo". E ha aggiunto che la vita degli abitanti di Gaza è "una lotta giornaliera per la sopravvivenza. L’assedio li priva del carburante e ciò ha paralizzato tutti gli aspetti della quotidianità".

Abu Zayd ha sottolineato con forza che la cosa più importante chiesta dal milione e mezzo di gazesi è "la fine dell’assedio israeliano. La gente vuole la libertà e l’apertura dei passaggi".

La responsabile internazionale ha precisato che l’assedio "ha fatto crollare completamente il settore privato, a causa dei tagli nel rifornimento di carburante, del divieto delle esportazioni, e ha costretto 75 mila lavoratori a trasformarsi in disoccupati". 

La “Campagna Europea contro l’assedio di Gaza” aveva lanciato l’allarme sul disastro umanitario provocato dall’assedio: ora, questa tragedia è diventata realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.