Bambini palestinesi aggrediti da coloni israeliani.

COMUNICATO STAMPA
31 luglio 2008

Bambini palestinesi aggrediti da coloni israeliani

At – Tuwani
Territori Occupati Palestinesi
Colline a sud di Hebron

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 30 luglio, 14 bambini palestinesi di età compresa tra i 6 e i 12 anni, mentre tornavano alle proprie case nei villaggi di Tuba e Magher Al-abeed, dopo essere stati ad un campo di animazione estiva, sono stati attaccati da un gruppo di coloni israeliani.
“Li hanno aspettati in cinque lungo la strada e quando i bambini si sono avvicinati i coloni hanno iniziato ad urlare, insultandoli e lanciando pietre verso di loro” questo è quanto riferiscono i volontari dell’Operazione Colomba, Corpo Nonviolento di Pace della Comunità Papa Giovanni XXIII, presenti nell’area a sud di Hebron da oltre 3 anni.
“Un colono ha superato poi la cinta di difesa dell’avamposto illegale di Havat Ma’on e ha inseguito i bambini sul sentiero verso il villaggio di Tuba. I soldati israeliani addetti alla protezione dei bambini (Jeep 611019) li hanno abbandonati circa 500 metri prima non garantendo loro la scorta completa come ordinato dal Parlamento israeliano. Il padre di cinque dei bambini aggrediti ha dichiarato che – i coloni devono andare via. Se restano, non c’è sicurezza, solamente paura – ”.
Questo è il quarto attacco contro i bambini nell’ultima settimana.
Il 26 luglio i militari israeliani si sono rifiutati di scortare i bambini affermando che i coloni non li avrebbero aggrediti.  Il giorno seguente almeno tre coloni hanno inseguito e lanciato pietre contro di loro.
Solo 2 giorni fa un colono mascherato ha inoltre aggredito un volontario del CPT (Christian Peacemaker Teams – ONG Statunitense), Joel Gulledge, che è stato ricoverato con ferite alla testa. 
Dopo questo attacco la scorta israeliana si è presentata per accompagnare i bambini a casa con più di un’ora di ritardo in due occasioni.
Un soldato ha detto ad un volontario di non aver avuto l’ordine di andare. 

Questa escalation di violenza da parte dei coloni è gravissima e molto preoccupante soprattutto in vista della Marcia del Campo Estivo che si terrà il prossimo 2 agosto quando bambini palestinesi, accompagnati dai loro genitori, marceranno dal villaggio di At-Tuwani a quello di Tuba, percorrendo la strada sulla quale vengono regolarmente aggrediti, per denunciare pubblicamente le violenze alle quali sono sottoposti e manifestare contro la continua espansione di Havat Ma’on, un insediamento – outpost israeliano illegale sia per il diritto internazionale che per le leggi israeliane.

Per contattare i volontari dell’Operazione Colomba in Palestina e Israele
Tel: 00972 – 548.130.634 / 548.052.843

Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII
Il responsabile Generale
Giovanni Paolo Ramonda

Animatore Generale Operazione Colomba
Antonio De Filippis

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"