Archivio Categoria: Nakba

15 maggio 1948: la Catastrofe

15 maggio 1948: la Catastrofe

In questi giorni, i Palestinesi di tutto il mondo commemorano i 68 anni di Nakba, la Catastrofe, quando circa 700 mila Palestinesi furono espulsi con la violenza e il terrorismo dalla loro terra, nel 1948, e dispersi in campi profughi in Cisgiordania, Striscia di Gaza, Giordania, Libano, Siria, Iraq. Circa 531 città palestinesi vennero distrutte durante la Nakba, e oltre 15 … Continua a leggere

Palestina: 68 anni fa, la distruzione di Giaffa

Palestina: 68 anni fa, la distruzione di Giaffa

A cura di Parallelo Palestina. La distruzione di Giaffa Giaffa fu l’ultima città a essere occupata, il 13 maggio, due giorni prima della fine del Mandato. Come molte città palestinesi, aveva alle spalle una lunga storia, risalente all’età del bronzo, con un’eccezionale eredità romana e bizantina. Era stato un comandante musulmano, Umar Ibn al-‘Aas, a conquistarla nel 632 e a … Continua a leggere

Palestina: 68 anni fa, il villaggio di Sirin

Palestina: 68 anni fa, il villaggio di Sirin

A cura di Parallelo Palestina. Il villaggio di Sirin Sirin fu occupato il 12 maggio 1948. Era situato vicino a Baysan in una delle terre di Jiftiliq storicamente chiamate terre del “mudawar”, che erano nominalmente di proprietà del sultano ottomano ma coltivate dai contadini palestinesi. Sirin divenne una florida comunità intorno al sepolcro del santo musulmano Shaykh Ibn Sirin. La … Continua a leggere

Per non dimenticare la Nakba

Per non dimenticare la Nakba

A cura di Parallelo Palestina Ayn al-Zaytun – 2 maggio 1948 Dei tre massacri il più conosciuto e quello di Ayn al-Zaytun perché sulla sua storia si basa l’unico romanzo epico che abbiamo finora sulla catastrofe palestinese, Bab al-Shams (‘La porta del sole’) di Elias Khoury. Ne troviamo la cronaca dei fatti anche nel romanzo breve, in parte di finzione, Between … Continua a leggere

Israele impone la “chiusura generale” del territorio palestinese per la commemorazione della “Indipendenza” (Nakba)

Israele impone la “chiusura generale” del territorio palestinese per la commemorazione della “Indipendenza” (Nakba)

Betlemme-Ma’an. Le autorità israeliane hanno proclamato una “chiusura generale” di Gaza e della Cisgiordania occupata a partire dalla mezzanotte di martedì scorso per continuare fino alla mezzanotte di giovedì, in occasione della celebrazione del giorno dell’”Indipendenza israeliana” (cioè della Nakba palestinese, ndr). La chiusura generale è stata attuata in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza sotto assedio martedì scorso, in … Continua a leggere

La dearabizzazione di Haifa

La dearabizzazione di Haifa

A cura di Parallelo Palestina. La dearabizzazione di Haifa. Da “La pulizia etnica della Palestina”, di Ilan Pappe “Come ho già detto, le operazioni a Haifa furono a posteriori approvate e apprezzate dalla Consulta, benché non necessariamente inaugurate da essa. Le prime azioni per terrorizzare la popolazione araba della città, nel dicembre precedente, avevano spinto molti, tra l’élite palestinese, a partire … Continua a leggere

Il giorno della Nakba: “Pensavamo di tornare presto”

Il giorno della Nakba: “Pensavamo di tornare presto”

Betlemme-Ma’an. Ora vivendo nelle strette strade di cemento del campo profughi Duheisha a Betlemme, Hajjeh al-Jaafari sogna di tornare nella città da cui è stata costretta a fuggire 67 anni fa. In salute e superata l’ottantina, Hajjeh ricorda il giorno in cui la sua famiglia è stata costretta a fuggire dal villaggio di Deir Rafat, a ovest di Gerusalemme. “Abbiamo … Continua a leggere

Durante la Nakba le forze sioniste seppellirono vivi palestinesi ed altri cittadini arabi

Durante la Nakba le forze sioniste seppellirono vivi palestinesi ed altri cittadini arabi

Ramallah – Quds Press. Un legale palestinese ha dichiarato che nel periodo che seguì la Nakba (“la catastrofe”) del 1948 fino alla Naksa (“la ricaduta”) del 1967 ed il completamento dell’occupazione israeliana delle terre palestinesi fino ad allora risparmiate, è considerato tra i “più difficili ed aspri” momenti vissuti dai prigionieri palestinesi ed arabi, il più brutale e criminoso di essi, … Continua a leggere