Centinaia di palestinesi e israeliani hanno partecipato alla protesta nonviolenta contro il Muro.

Ieri, centinaia di palestinesi e di israeliani pacifisti hanno bloccato la Strada n. 60, vicino ai paesi di Umm Salamuna e Beit Fajjar, dislocati a sud di Betlemme, per manifestare contro la costruzione del Muro di separazione nelle terre palestinesi.

Hanno partecipato alla protesta nonviolenta anche numerose personalità di spicco palestinesi: il parlamentare Qais Abu Laila; il gen. Jibril Ar-Rajoub; il presidente dei Comitati Popolari per la Difesa della terra nel governatorato di Betlemme, Khalid Al-Azeh, e altri ancora; inoltre, rappresentanti del consigli comunali palestinesi e attivisti del comitato ‘Stop the Wall’. E i cittadini dei paesi danneggiati dalla costruzione del Muro: Beit Jala, Walaja, Battir, Umm Salamuna, Beit Ummar, Surif, Al-Jaba, e molti altri.

Si sono verificati scontri con la polizia israeliana ma non ci sono stati feriti.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"