La crisi energetica a Gaza minaccia centinaia di pazienti

Gaza – InfoPal. Da oltre un mese, il settore della Salute nella Striscia di Gaza è minacciato in maniera diretta dal protrarsi della crisi energetica; manca il carburante, e la corrente elettrica è interrotta anche per 18 ore consecutive al giorno. I servizi medici di base sono a rischio.

Dal ministero della Salute, un portavoce lamenta: “Parliamo di servizi medici di base, che siamo stati costretti a fermare anche per 12 ore al giorno, non abbiamo carburante per i generatori negli ospedali o nelle strutture di pronto soccorso. Per essere operative, queste strutture hanno bisogno almeno di una quantità giornaliera di gasolio che va dai 6mila agli 8mila litri”.

Le sale operatorie stanno per chiudere definitivamente, il reparto di ginecologia in particolare, con numerosi casi di gravidanza a rischio che non saremo in grado di affrontare. In tutte le province della Striscia di Gaza, la media è di 40 tagli cesarei al giorno.

70 pazienti sono malati di cuore o soffrono di malattie cardiache: questo è un campo che richiede un alto livello di specializzazione e lavorarvi sotto assedio israeliano è per noi la sfida maggiore.

La violazione più grave è quella contro gli oltre 100 bambini nati prematuramente.

Inoltre; 404 pazienti, di cui 15 bambini, sono affetti da insufficienza renale e devono sottoporsi a due o tre trattamenti di dialisi a settimana. Solo così potranno salvarsi. 

Circa 66 pazienti sono ricoverati in terapia intensiva: sono bambini, donne, anziani e soggetti con bisogni speciali.

Laboratori e cliniche di pronto intervento e di radiologia potrebbero chiudere del tutto.

Il funzionario palestinese ha concluso con “un appello al leader dell’Alto Consiglio militare egiziano, Tantawi, e al presidente al-Katatni, ai politici egiziani e alle persone libere nel mondo per sbloccare la situazione e permettere l’introduzione di carburante a Gaza”, rifornendo l’unica centrale elettrica presente a Gaza. 

Organizzazioni per i Diritti umani, quelle per l’assistenza umanitaria e i mezzi d’informazione sono stati richiamati a contribuire al superamento della crisi energetica di Gaza.

tag: , , , , ,

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"