Hamas, dalla 'tregua' con Israele sono stati uccisi 62 palestinesi, 259 sono stati feriti e 1164 arrestati

Rapporto sulle violazioni israeliane dall’inizio della tregua, il 26 novembre 2006

Hamas: sono stati uccisi 62 palestinesi e feriti più di 259. Gli arrestati sono più di 1164.

Il movimento di resistenza islamica Hamas ha confermato che l’escalation delle violazioni israeliane contro il popolo palestinese dall’inizio della tregua, il 26 novembre 2006, ha portato all’uccisione di 62 persone, al ferimento di 259 e all’arresto di 1164.

Nel suo rapporto si legge che “l’occupazione israeliana non ha rinunciato a commettere i suoi crimini giornalieri contro il popolo palestinese inerme – contro bambini, donne, anziani – e a portare avanti le operazioni di eliminazione mirata contro i dirigenti e gli attivisti delle fazioni della resistenza; le invasioni continue alle nostre città e villaggi in Cisgiordania e le zone di frontiera della Striscia di Gaza; le demolizioni delle case e gli arresti sommari di ministri e deputati (in modo particolare, il dott. Aziz Ad-Dwaik, presidente del Consiglio legislativo); la confisca dei terreni palestinesi con l’utilizzo di macchine da guerra. Il tutto, grazie all’appoggio militare e alla copertura politica americana, che le permette di praticare il terrorismo contro il nostro popolo, ignorando la tregua rispettata, invece, dalle fazioni della resistenza, e sfruttando il silenzio internazionale.

Questo rapporto vuole dimostrare al mondo intero il silenzio terribile calato sul terrorismo dell’occupazione sionista e la sua mancanza di rispetto della tregua avviata dalle fazioni di resistenza, in modo da non addebitare la colpa alla resistenza palestinese quando risponde ai crimini e alle violazioni sioniste".

Hamas ha elencato le violazioni israeliane che hanno causato l’uccisione di 62 palestinesi – tra cui 13 bambini – e il ferimento di 259 persone – tra cui 79 bambini, 3 foto-giornalisti -e l’arresto di più di 1164 persone – tra cui 96 bambini, 17 pescatori sulle spiagge della Striscia di gaza, e un membro del Consiglio legislativo (Hatem Qfesheh).

E ha aggiunto che sono state compiute 598 operazioni di invasione delle città e dei campi profughi della Cisgiordania, e nella fascia di frontiera con la Striscia di Gaza.

Sono state inoltre demolite 30 case e 7 attività commerciale e agricole e sono state confiscati 42,9 ettari di terreno

Hamas ha condannato il silenzio internazionale nei confronti dei continui crimini dell’occupazione israeliana e la politica dei "due pesi e due misure".

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"