La nave libica sulla rotta per Gaza

Tripoli (Libia) – Pal-Info, MEMO. Lo staff della nave libica 'Amal' (Speranza) ha informato via internet che la nave con il carico umanitario è partita dall'isola di Creta. 

L'arrivo a Gaza è programmato per mercoledì 14 luglio. 

Israele ha lanciato i sui moniti e, anche questa volta, si dice pronto a reprimere la missione libica. 

In una telefonata satellitare, il portavoce della Fondazione, Mashallah Zoei, si è appellato alla comunità internazionale perché scongiuri azioni violente da parte israeliana e per permettere al carico umanitario (alimenti, generatori elettrici e medicinali) di giungere a destinazione. 

“Il messaggio di questa missione è duplice: umanitario e politico contro l'assedio su Gaza” afferma Ahmed at-Tibi, deputato palestinese al Parlamento israeliano, ripetendo le dichiarazioni ufficiali della Fondazione di Beneficenza per lo Sviluppo 'Gheddafi'. 

Il coinvolgimento di at-Tibi deriva dalla sua cooperazione con il Comitato Popolare contro l'Assedio – presieduto da Jamal al-Khudari. 

Proprio at-Tibi, infatti, avrebbe fornito alla Fondazione libica la lista dei beni urgentemente richiesti nella Striscia di Gaza e, con tutta probabilità, il suo interesse alla missione è la causa delle minacce di morte di cui è vittima in queste ore.      

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"