Le donne palestinesi al centro della Conferenza regionale delle donne arabe

Il Cairo – Wafa'. La scorsa settimana, Suzanne Mubarak, moglie del presidente egiziano, ha patrocinato una conferenza regionale ospitata dal Consiglio Nazionale delle donne egiziane.

Le violazioni di Israele e il modo per condannarle dal punto di vista legale hanno ricevuto uno spazio speciale nell'ambito dei lavori della conferenza.

Oltre a numerosi delegati parlamentari provenienti dai Paesi arabi, tra le palestinesi erano presenti: la parlamentare Najat Abu Bakri e Sahem Thabet, di Fatah.

Ha affermato Najat Abu Bakri: “Mi auguro che le donne acquisiscano una maggiore partecipazione nelle decisioni politiche e nella pianificazione futura, previa cooperazione con gli uomini. Esse rappresentano una fetta importante e consistente delle nostre società e non possiamo ricoprire ruoli marginali. Nella nostra storia abbiamo dei precedenti molto indicativi in cui le donne hanno ricoperto ruoli di rilievo. Le donne, al pari degli uomini, sono umiliate dall'occupazione: detenute, isolate, perseguitate e private dei loro bambini”.

A sua volta, Farkhanda Hassan, Segretario Generale del Consiglio Nazionale per le donne in Egitto, ha ricordato come le dirette conseguenze dell'occupazione sull'equilibrio di genere e dell'infanzia in Palestina richiedano di porre tali questioni al centro del dibattito politico.

“Le donne devono perciò ricoprire ruoli centrali nei negoziati; esse hanno la soluzione e hanno la capacità di intervenire in questioni come la sicurezza sociale, l'economia e la politica regionali”.

La leadership femminile araba emersa dalla conferenza egiziana è stata sancita a tutti i livelli: dalle istituzioni di governo alle associazioni di base.

Sono stati raggiunti e sottoscritti numerosi accordi di cooperazione bilaterale tra donne di diversi Paesi arabi.

L'ambasciatore Mohammed Bassiuni, presidente del Comitato per gli Affari arabi ed esteri e per la sicurezza nazionale presso il Consiglio della Shura ha affermato che, stando ai dati attuali, il ruolo delle donne nella vita politica è in crescita nei Paesi arabi, e che ciò rappresenta una garanzia del processo democratico.

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"