Medici britannici chiedono la rimozione di Israele dalla WMA

hospitalshootingreutersImemc. Medici britannici hanno chiesto la rimozione di Israele dall’Associazione mondiale dei medici (WMA) in base a denunce di “torture mediche” eseguite su Palestinesi in cura.

Circa 71 medici britannici hanno iniziato a fare pressioni sulla WMA per revocare la presenza di Israele nell’Associazione, in base alle denunce di “torture mediche dei dottori israeliani sui pazienti palestinesi”, ha dichiarato mercoledì Ze’ev Feldman, rappresentante dei Medici israeliani, durante una seduta del Knesset (parlamento) israeliano che aveva come argomento i boicottaggi contro le istituzioni accademiche.

Secondo quanto riportato da Press TV/Al Ray, se i medici britannici avranno successo, al regime di Tel Aviv sarà impedito di prendere parte a conferenze internazionali e di pubblicare nelle riviste e giornali specialistici.

Tale iniziativa fa seguito ad altri provvedimenti analoghi da parte di studiosi e accademici nel mondo. A dicembre 2015, 200 intellettuali sudafricani hanno rilasciato una dichiarazione in cui sostenevano il boicottaggio accademico di Israele.
A novembre, la American Anthropological Association, una delle maggiori organizzazioni professionali di antropologi nel mondo approvò una risoluzione di boicottaggio delle istituzioni accademiche israeliane.

Inoltre, il Movimento BDS – boycott, divestment and sanctions – contro Israele sta guadagnando terreno nei campus dei college e nelle chiese degli USA e in Europa.

(Nella foto: un medico osserva una macchia di sangue di un Palestinesi ucciso da forze israeliane sotto copertura, mentre si trovava all’ospedale al-Ahly di Hebron, a novembre del 2015. Reuters)

tag:

© Agenzia stampa Infopal
E' permessa la riproduzione previa citazione della fonte "Agenzia stampa Infopal - www.infopal.it"