Abu Zuhri: ‘Minacce contro la Flotilla, da terrorismo di Stato’

Imemc e agenzie. Il portavoce ufficiale di Hamas, Sami Abu Zuhri, si è dichiarato sicuro dell'arrivo a Gaza della Freedom Flotilla – la spedizione che ha l'obiettivo di trasportare aiuti umanitari e attivisti arabi e non -, aggiungendo che le minacce rivoltele da Israele sono un chiaro esempio di “terrorismo di Stato”, parte integrante dell'embargo imposto alla Striscia.

Le pratiche e gli abusi israeliani, ha proseguito Abu Zuhri, costituiscono il tentativo d'impedire che i crimini d'Israele vengano denunciati dalla comunità internazionale.

“A bordo delle navi c'è una missione umanitaria, che vuole rompere quest'assedio illegale e portare rifornimenti – ha affermato il portavoce. L'Entità sionista verrà ritenuta responsabile per le vite degli attivisti arabi e internazionali, e delle personalità politiche e ufficiali”.

Esprimendo la propria gratitudine nei confronti della nave congiunta mauritana-algerina-kuwaitiana, ha quindi ringraziato tutti i Paesi e i singoli individui che cercano giustizia e si oppongono all'oppressione.

Tuttavia, ritornando alla questione delle minacce, Abu Zuhri riferisce che i palestinesi sperano che il convoglio entri a Gaza attraverso l'Egitto e il terminal di Rafah, in modo da evitare gli attacchi della marina israeliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.