Agitazione nella Città Santa per la demolizione di una casa

Gerusalemme – Infopal. Un’ingente forza della polizia israeliana ha circondato stamattina l’abitazione di Mohammad Khan Ghosheh, sita al centro della zona di Khan az-Zayt, nella città vecchia di Gerusalemme.

Testimoni oculari hanno riferito che la polizia dell’occupazione ha chiesto al proprietario di demolire la casa con le sue mani, ma lui ha continuato a rifiutarsi. Altre forze continuano ad accorrere sul posto. 

L’amministrazione comunale dell’occupazione israeliana ha intanto emesso nuovi ordini di demolizione nei confronti di un altro palazzo residenziale nel quartiere di ash-Shayah, nella zona di at-Tur. Nell’edificio, di proprietà del palestinese Ahmad Mahmud Abu al-Hawa, abitano il padrone insieme alle famiglie dei suoi sei figli, per un totale di circa 60 persone.

La famiglia di Abu al-Hawa aveva ricevuto ieri l’ordinanza per l’abbattimento della casa, costruita da quasi 17 anni, e si è dunque rivolta al ministero per gli Affari di Gerusalemme, il quale, a sua volta, ha fatto ricorso in sede giudiziaria per fermare l'ordine di demolizione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.