Bombardamenti aerei israeliani contro la Striscia: sale a 8 il numero dei morti. Decine i feriti.

Gaza – Infopal. Non s’arresta la macchina da guerra israeliana. Mentre il governo di Tel Aviv annuncia di aver accolto la tregua con le fazioni palestinesi, le forze di occupazione bombardano la Striscia di Gaza.

Oggi pomeriggio, un palestinese è stato ucciso e altri due feriti durante un attacco aereo israeliano contro l’area di Khuza’a, a est di Khan Younis.

Sempre oggi pomeriggio, a Beit Lahiya, nel nord della Striscia, un’esplosione ha distrutto una casa di due piani, uccidendo 4 civili, tra cui una bimba, e ferendo altre 35 persone.

La casa apparteneva alla famiglia Hamoudeh.

Il dott. Mu’awiya Hassanein, direttore del servizio di pronto soccorso e ambulanze del ministero della sanità di Gaza, ha dichiarato che negli ospedali sono arrivati 4 cadaveri e 35 feriti, di cui 6 gravi.

Tre delle vittime sono: Nour Majdi Hamoudeh, 4 mesi; Mahmoud ‘Ataya Hamoudeh, 22 anni; Omar Abdel Ra’ouf Abu Shaqfeh, 27.

Testimoni oculari hanno riferito che l’edificio è rimasto completamente distrutto e che i feriti sono stati prelevati da sotto le macerie.

Hamas ha fatto sapere che l’esplosione è stata provocata da un bombardamento di un F-16 nel tentativo di colpire l’abitazione di un combattente delle brigate al-Qassam, ma Israele ha negato.

Da questa mattina, le vittime degli attacchi israeliani sono dunque 8. Decine i feriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.