B’Tselem: Israele ha ucciso 1.500 palestinesi dall’inizio dell’anno.

Nazareth – Infopal. “Le forze di occupazione israeliani hanno ucciso 1500 palestinesi dall'inizio del 2009, la maggior parte dei quali durante i 22 giorni di guerra su Gaza”. E' quanto ha denunciato l'organizzazione per la difesa dei diritti umani, l'israeliana B'Tselem, in un rapporto pubblicato sabato.

B'Tselem ha spiegato inoltreo che il conflitto tra Israele e i palestinesi, nel corso degli ultimi venti anni, è costato la vita di 8.900 persone, nella stragrande maggioranza dei casi, palestinesi.

E ha aggiunto che le forze di occupazione israeliane hanno ucciso 7.398 palestinesi, tra cui 1.537 minorenni, in Israele e nei territori palestinesi negli ultimi 20 anni, mentre i palestinesi hanno ucciso 1.483 israeliani, di cui 488 militari.

Le autorità israeliane hanno inoltre fatto distruggere circa 4.300 case palestinesi.

In una dichiarazione pubblicata sui giornali israeliani, l'organizzazione ha affermato: “Siamo stufi, e la gente è stufa di noi. Quattro milioni di persone in Cisgiordania e Striscia di Gaza sono ancora privati dei diritti fondamentali umani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.