Cisgiordania nel mirino degli arresti di Israele e Anp

Cisgiordania – InfoPal. Questa mattina, gli apparati di sicurezza dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) hanno condotto una serie di arresti in Cisgiordania contro membri e sostenitori di Hamas.

Otto cittadini palestinesi sono stati arrestati tra Nablus, Ramallah, Salfit, al-Khalill (Hebron) e al-Quds (Gerusalemme).

Due erano stati rilasciati da pochi minuti quando sono stati nuovamente arrestati.

Tutti sarebbero membri del Movimento di resistenza islamica.

Altri detenuti palestinesi in sciopero della fame nella prigione di Gerico sarebbero stato trasferiti nel carcere di Juneid (Nablus).

All'alba di oggi, le forze d'occupazione israeliane hanno arrestato il deputato palestinese di “Cambiamento e Riforma”, lo Shaykh Nayef ar-Rajoub.

L'episodio è avvenuto nell'abitazione del deputato ad al-Khalil (Hebron).

Il Centro studi sui prigionieri dichiara che negli ultimi 45 giorni sono stati arrestati tre deputati palestinesi.

Lo stesso Rajoub era stato rilasciato a giungo scorso, dopo aver trascorso quattro anni in prigione.

Altri sette cittadini palestinesi sono stati arrestati dai militari israeliani in vari distretti della Cisgiordania occupata.

Anche oggi, la radio israeliana chiama in causa il sospetto di un coinvolgimento degli arrestati in atti ostili all'occupazione come base d'accusa nei loro confronti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.