Continuano i bombardamenti e la tattica del terrore di Israele.

 

I raid israeliani proseguono seminando panico e terrore tra gli abitanti della Striscia di Gaza, soprattutto tra i bambini. Aerei ed elicotteri da guerra sorvolano in continuazione su Gaza: la popolazione vive in stato di allerta e tensioni permanente, aspettando di venire colpita da un momento all’altro. 

Altre forme di terrore prevedono voli silenziosi sopra Gaza e improvvise esplosioni di bombe sonore a volume estremo, che terrorizzano la popolazione.

Nello stesso tempo, l’artiglieria israeliana continua a bombardare le aree di confine della Striscia e le case. Ciò ha costretto intere famiglie a lasciare le proprie abitazioni nei campi profughi a sud – Khan Younis – e a Beit Hanoun e Beit Lahiya a nord.

Il rumore continuo dei bombardamenti, degli aerei da guerra e delle bombe sonore minano la vita normale sia durante il giorno sia nella notte e causano shock e terrore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.