Contro ogni legalità: le navi da guerra israeliane costringono la fregata libica a tornare indietro. Era in acque gazesi.

Gaza – Infopal. Il deputato Jamal al-Khudari, presidente del Comitato popolare per rompere l’assedio, ha dichiarato che questa mattina le navi da guerra israeliane hanno costretto la fregata libica “Al- Marwah”, con a bordo 3.000 tonnellate di aiuti umanitari alla popolazione gazese assediata, a tornare indietro subito dopo aver raggiunto le acque territoriali palestinesi. La barca ha fatto rotta verso il porto di al-Arish, in Egitto.

Al-Khudari ha affermato che, alle 6,30 di questa mattina, la nave libica ha raggiunto le acque di Gaza ma è stata costretta con la forza a virare e a ripartire, dopo essere stata disturbata dalla marina israeliana per un’ora e mezza, con interruzioni nella comunicazione.
Al-Khudari ha sottolineato che l’equipaggio della nave libica è in buona salute e che non sono stati riferiti danni o feriti, e ha aggiunto che sono in corso contatti diplomatici internazionali per cercare di far attraccare l’imbarcazione a Gaza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.