Fonti di Fatah: scoperti tunnel esplosivi nella città di Gaza. Brigate Qassam accusano la fazione rivale di tradimento: i tunnel non sono a Gaza.

Ieri sera, fonti della sicurezza palestinese hanno comunicato che tunnel con congegni esplosivi sono stati scoperti sotto la strada Salahaddin, nella città di Gaza.

Secondo queste fonti, i congegni esplosivi avevano come obiettivo il presidente dell’Anp Mahmoud Abbas, in una sua futura visita a  Gaza.

Le fonti di sicurezza hanno aggiunto che sono stati scoperti e fatti detonare parecchi tunnel  vicino al loro quartiere generale.

La notizia è stata confermata da immagini mostrate dalla tv palestinese.

Da parte loro, le Brigate Al-Qassam, ala armata di Hamas, hanno accusato la tv palestinese di "tradimento" nel mandare in onda le immagini dei tunnel, sottolineando che essi erano destinati alle forze israeliane e non al presidente Abbas.

Ieri, alcuni tunnel pieni di esplosivo sono saltati in aria sotto l’edificio della Forza di Sicurezza preventiva palestinese a Khan Younis, nel nord della Striscia, uccidendo 10 persone e ferendone decine di altre.

In un comunicato stampa, le Brigate hanno hanno spiegato che "i tunnel esplosivi non si trovano nella città di Gaza e tantomeno sotto la casa di Abbas", e che mostrare quelle immagini significa facilitare le forze israeliane nelle loro operazioni di assassinio mirato contro combattenti di Hamas.

E hanno accusato di "tradimento" la tv palestinese (appartenente a Fatah).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.