Gli Usa confermano che il boicottaggio e l’assedio economico non verranno sollevati neanche con il nuovo governo palestinese.

Da: http://www.paltimes.net/arabic/?action=detile&detileid=2345

 

Fonti diplomatiche americane hanno dichiarato che la Casa Bianca ha informato il presidente palestinese Mahmud Abbas che l’assedio non verrà sollevato, ma che “proseguirà anche con il prossimo governo che Ismail Haniyah è stato incaricato di formare in base all’accordo di Mecca.

Le fonti hanno aggiunto che gli Usa hanno avvertito Abbas che i negoziati di pace con Israele saranno ostacolati dal governo di unità nazionale palestinese.

L’agenzia Reuters ha riportato da fonti palestinese –senza rivelarle – che Abbas ha confermato di aver ricevuto un lettera in questa direzione.

La Segretaria di Stato americana, Condeleezza Rice, in viaggio per il Medio Oriente, in un incontro televisivo ha affermato che “non giudicherà il governo prima della sua formazione”.

Il portavoce della Casa Bianca Toni Snow ha dichiarato che “le condizioni di Washington sono le stesse nei confronti di qualsiasi governo palestinese futuro”.

 

L’amministrazione americana e i paesi occidentali impongono, dalla vittoria di Hamas alle elezioni legislative di gennaio dello scorso anno e dalla formazione dell’ormai dimesso governo palestinese, un assedio diplomatico e economico contro il popolo palestinese, con l’obiettivo di spingere il governo di Hamas a riconoscere Israele e a ripudiare la resistenza armata,  cosa che Hamas ha confermato di rifiutare in più occasioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.