Gruppi ebraici incitano ad occupare al-Aqsa in occasione della fine delle festività ebraiche.

Gerusalemme – Infopal. Il Comitato di al-Aqsa per i beni religiosi e il patrimonio islamico, che ha sede nella Palestina occupata nel 1948 (“Israele”), ha messo in guardia da gruppi di ebrei estremisti che venerdì intendono entrare nella Moschea al-Aqsa.

Gruppi ebraici, sin da martedì 13, hanno diffuso appelli in ebraico – anche in internet, sui siti collegati ad organizzazioni che auspicano la “ricostruzione del Tempio” – che incitano all’occupazione di al-Aqsa in occasione della fine delle “festività ebraiche”.

Lo scopo dell’auspicata occupazione è “rispondere al divieto opposto agli ebrei di penetrare nella Moschea al-Aqsa per officiarvi riti religiosi”.

Il Movimento islamico in Palestina e il Comitato di al-Aqsa per i beni religiosi e il patrimonio islamico hanno dichiarato che proseguono nei loro sforzi “per assicurare protezione alla Moschea al-Aqsa e ai suoi fedeli”. Verranno così organizzate varie iniziative, quali cortei e giornate di studio, al mattino e alla sera, all’interno della Moschea.

Entrambe le organizzazioni islamiche palestinesi hanno ribadito inoltre l’importanza del recarsi in massa, in ogni momento, alla Moschea al-Aqsa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.