Guardie presidenziali sorvegliano valico per la sicurezza dei palestinesi.

 

Il generale Abu Shibbak, direttore generale della sicurezza interna  palestinese, ha dichiarato di aver assunto la presidenza del valico di Rafah, ai confini fra la Striscia di Gaza e l’Egitto.
In una conferenza stampa nei pressi del valico, organizzata durante un giro di ispezione eseguito con il capo della polizia palestinese e diversi altri responsabili delle forze di sicurezza, Abu Shibbak ha spiegato che "se il presidente dell’Anp, Mahmoud Abbas, ha assunto la responsabilità di questa zona, significa che le forze di sicurezza palestinesi ne hanno l’autorità. Al contrario della presunzione israeliana a chiudere questo collegamento con il mondo esterno". 
Alla domanda rivoltagli da alcuni giornalisti sulla possibilità che l’occupazione israeliana provi a chiudere il valico, Shibbak ha risposto: "Le scuse che si inventa Israele sono molte, ma noi cercheremo di far fallire i suoi tentativi perché la chiusura del passaggio non è un bene per i palestinesi".
Abu Shibbak ha spiegato che la decisione di Mahmoud Abbas di trasferire l’autorità sul valico di Rafah è stata presa dopo le osservazioni della delegazione europea che sottolineavano come alcuni civili usavano il valico per il commercio e per lavorare. Da ciò è emerso il suo ruolo proficuo per la popolazione palestinese. E ha aggiunto: "Il generale Misbah al-Bohissi, responsabile dell’unione delle guardie presidenziali, provvederà a proteggere la dignità dei cittadini palestinesi e non permetterà alcuna trasgressione".
Da ieri l’unità, che si compone di 200 guardie, ha assunto l’incarico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.