I commenti dell’Anp e di Hamas al discorso di Netanyahu.

Commenti al discorso di Netanyahu.

Hamas: “Il discorso razzista che rivela la menzogna della “normalizzazione”.
In un comunicato stampa, il movimento ha affermato: “Il discorso rilasciato ieri dal primo ministro israeliano è un messaggio a tutti coloro che hanno scommesso sulla normalizzazione. Ecco allora che essi devono fermare la loro corsa affannosa dietro a questo miraggio”.

“Il discorso di Netanyahu è razzista e mira al rinoscimento, da parte del popolo palestinese, della terra di Palestina come di una terra ebraica pura per i soli ebrei. Viene negato il diritto del popolo palestinese alla propria terra. L’offerta di Netanyahu è di uno stato senza un’identità, senza sovranità, senza Gerusalemme, senza il diritto al ritorno, senza esercito né armi”. Insomma, non si tratterebbe di un vero stato.

Hamas ha sottolineato che l’offerta di Netanyahu agli arabi “è solo una pace economica in cambio della normalizzazione e del riconoscimento”.

L’Anp: “Con il suo discorso, Netanyahu ha fatto saltare tutte le iniziative di pace”.
Il portavoce della presidenza palestinese, Nabil Abu Rudeina, ha affermato che il discorso del premier israeliano “ha distrutto tutte le iniziative di pace e tutte le soluzioni pacifiche nell'area. Si tratta di una chiara sfida all'amministrazione americana, alle posizioni palestinesi, internazionali, arabe ed islamiche. Il mancato riconoscimento di Netanyahu a Gerusalemme est come capitale di uno stato palestinese e l'imposizione di una soluzione al problema dei rifugiati non porterà a una pace giusta e globale in conformità con la legittimità internazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.