I Fratelli Musulmani egiziani: lavoreremo per il sostegno alla causa palestinese

I Fratelli Musulmani egiziani: lavoreremo per il sostegno alla causa palestinese

Memo. Il partito Freedom and Justice (Libertà e Giustizia) dell’Egitto, avendo ottenuto più del 46% (oltre il 47,18, ndr) dei seggi nel nuovo parlamento, ha confermato che darà pieno sostegno alla causa palestinese e alla restaurazione dei diritti palestinesi.

Ieri, Saad al-Katatni, dei FM, è stato eletto presidente del parlamento egiziano.

L’ala politica dei Fratelli Musulmani ha sottolineato che sosterrà anche i passi intrapresi dal Cairo verso la riconciliazione palestinese e la fine delle divisioni.

Tali dichiarazioni del partito sono state rilasciate durante la visita del capo dell’Ufficio politico di Hamas, Khaled Meshaal, al quartier generale di Fjp, sabato. Meshaal ha incontrato Mohamed Morsi, il presidente di Freedom and Justice, insieme a diversi altri leader.

Meshaal si è congratulato con il partito per i risultati ottenuti durante le elezioni parlamentari, e ha espresso la speranza che continui a fare progressi per il bene dell’Egitto. Egli ha enfatizzato l’importanza del ruolo giocato dall’Egitto nel sostegno ai palestinesi; il supporto pubblico che è in corso dall’inizio dell’occupazione israeliana e il sostegno politico espresso negli sforzi per porre fine alla divisione palestinese e per sollevare l’assedio imposto alla Striscia di Gaza.

In risposta, Morsi ha confermato che la causa palestinese, “era, è e sarà sempre nei cuori del popolo egiziano e del Partito Libertà e Giustizia”. Ha detto che tutto ciò è stato uno dei punti cardine della rivoluzione del popolo egiziano, che ha rifiutato le azioni del passato regime nei confronti dei palestinesi, in modo particolare, “la mancanza di sostegno alla coraggiosa resistenza contro l’occupazione israeliana”.

Morsi ha aggiunto che il partito sosterrà la creazione di uno stato palestinese su tutti i territori occupati, con Gerusalemme come sua capitale. “Lavoreremo anche al diritto al ritorno per i rifugiati palestinesi”.

Durante il suo soggiorno al Cairo, Khaled Meshaal ha incontrato il leader dei Fratelli Musulmani in Egitto, Mohammed Badi’a, e membri dell’Ufficio della Guida della Fratellanza. Badi’a ha sottolineato la necessità di completare la riconciliazione palestinese alla prima occasione – basata su “principio ben fondati che soddisfino tutte le parti e le uniscano con piena forza contro il progetto coloniale israeliano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.