I ministri degli Esteri spagnolo e francese criticano le dichiarazioni di Lieberman e riaffermano il ruolo dell'Europa

 

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. I ministri degli Esteri francese e spagnolo hanno criticato le affermazioni del loro omologo israeliano Avigdor Lieberman, che ha sminuito l'Unione Europea e il suo ruolo nella ricomposizione dei conflitti, invitando l'Europa ad occuparsi dei suoi problemi e a “non dare consigli” a Tel Aviv.

In realtà, Israele riconosce l'importanza del ruolo che gioca l'Ue, con gli sforzi che profonde nel processo di pace in Medio Oriente – ha commentato ieri il ministro spagnolo Miguel Ángel Moratinos – Infatti, se l'Europa non si fregiasse di questo ruolo e di questo prestigio, il nostro amico Lieberman non direbbe le cose che ha detto”.

Da parte sua, il ministro francese Bernard Kouchner ha ricordato che l'Ue rappresenta un modello nella risoluzione dei conflitti dei popoli di tutto il mondo, pur non potendo eguagliare la potenza del ruolo degli Stati Uniti nelle questioni mediorientali. 

Secondo le dichiarazioni di Lieberman, giunte domenica sera in presenza dei suoi due colleghi, è invece improbabile “che l'Ue riesca a risolvere tutti i problemi del mondo”, ed anzi, tutt'al più potrebbe dedicarsi alla risoluzione dei suoi problemi interni. In ogni caso, Lieberman ha chiesto all'Europa di non fare più pressioni su Israele e di non intervenire nel processo di pace con l'Autorità nazionale palestinese (Anp).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.