I soldati israeliani portano a casa lo 'scalpo' dei palestinesi uccisi: una foto ricordo sul telefonino.

Tel Aviv – Infopal

Il nuovo gioco praticato dai soldati israeliani? Scambiarsi le foto dei palestinesi uccisi. Da loro, ovviamente.

E come? Con il cellulare.

E’ quanto racconta un articolo pubblicato ieri dal quotidiano israeliano Ma’ariv.

Ma’ariv scrive che i soldati salvano sugli schermi dei loro telefonini le immagini dei cadaveri dei palestinesi uccisi durante le incursioni, gli scontri, gli omicidi mirati, ecc.

A questa pratica macabra si dedica la famosa Brigata Golani ma anche altre truppe della fanteria e dell’aviazione.

Il senso è quello di "fare lo scalpo" al nemico, in segno di "vittoria". Un ulteriore, profondo, imbarbarimento della società israeliana, di cui soldati di leva e riservisti sono parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.