II fase dei rilasci: saranno liberati 550 palestinesi, 55 sono bambini, 6 le donne

Gaza – InfoPal. Riyad al-Ashqar, direttore per l'Informazione del ministero per gli Affari dei Prigionieri del governo di Gaza, ha reso noti i dati sulla prossima fase delle liberazioni dell'accordo di scambio tra Hamas e Israele.

“Saranno rilasciati 550 palestinesi, 55 dei quali sono minorenni, al di sotto dei 18 anni. Su 11 detenute, ne saranno rilasciate sette”.

Non sono state incluse nelle liste dei rilasci le detenute palestinesi provenienti da Israele (Territori palestinesi occupati nel '38, ndr): Khadija Abu 'Ayyash, Wuroud Qasem e Lina Jarbouni.

Quaranta palestinesi che saranno rilasciati provengono dalla Striscia di Gaza, 506 dalla Cisgiordania, due sono giordani; Saleh 'Aref e Wa'el Hourani. Due sono di al-Quds (Gerusalemme).

Sul totale, 113 sono stati arrestati nel corso del 2011, 109 nel 2010.
172 sono stati arrestati tra il 2008 e i 2009, 99 tra il 2006 e il 2007, 19 tra il 2004 e il 2005, 26 tra il 2002 e il 2003, 7 dal 2001 e 2 dal 1999.

Se queste cifre verranno rispettate da Israele nella seconda fase dei rilasci, resteranno nelle prigioni 4.500 prigionieri palestinesi, 123 dei quali decani, arrestati cioè prima dell'avvio degli Accordi di Oslo (1993).
52 hanno trascorso almeno 20 anni in prigione, 23 oltre 25 anni, come è il caso di Karim Younes.

Al-Ashqar ricorda, inoltre, che resteranno nelle prigioni israeliane anche i 24 deputati, i due ex ministri palestinesi; Wasfi Qibha, e 'Eisaa al-Ja'bari. Cinque le donne che restano in prigione.

La condanna più lunga del prigioniero palestinese che sarà rilasciato in questa seconda fase è stata di 18 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.