Il bollettino del 9/8/2006 – Jenin, Cisgiordania occupata, tre morti (tra cui una bimba)

 Bombardamento su  Mashghara: 5 vittime

 La cittadina di Mashghara, nella valle della Bekaa ha subito stamane un bombardamento che ha provocato la morte di almeno 5 persone. Secondo la radio israeliana le vittime sarebbero appartenenti alla famiglia Al Sadir.

 

Jenin, Cisgiordania occupata, tre morti (tra cui una bimba)

 Fonti della sicurezza palestinese hanno comunicato che tre persone, tra le quali una bambina sarebbero perite a causa di un razzo israeliano che ha centrato la casa in cui si trovano. I due adulti apparterrebbero alla Jihad Islamica

 

 

 

“Chi di spada ferisce” … gli Hezbollah fanno uso di armi israeliane?

 Un ufficiale israeliano ha dichiarato che sono state ritrovate armi in dotazione all’esercito dello Stato ebraico nelle basi Hezbollah distrutte.

 

 

100 razzi lanciati da Hezbollah sul Nord d’Israele, nessuna vittima

 

Raid su Tiro e Tofah

 L’emitente satellitare Al Jazeera ha comunicato che aerei israeliani hanno effettuato raid su villaggi nelle prossimità di Tiro e Tofah. A metà pomeriggio i morti libanesi  nei bombardamenti sarebbero 25.

 

 

Hezbollah annuncia di aver ucciso 40 soldati israeliani

 

Nel tardo pomeriggio fonti delle milizie Hezbollah, hanno affermato che 40 soldati invasori hano trovato la morte nel corso dei combattimenti svoltisi fino a quell’ora-

 

 

L’entità sionista svela le sue mire sul Litani – Nuova offensiva di blindati

 Tra due o tre giorni dovrebbe iniziare una nuova offensiva israeliana in territorio libanese.

Questa la principale decisione del gabinetto di sicurezza che ha autorizzato la continuazione dell’aggressione per altri trenta giorni. Il vice premier Eli Yishai ha detto che i soldati dello Stato ebraico andranno oltre il fiume Litani, a 30 km dalla frontiera israelo-libanese

Già in serata colonne di blindati hanno avanzato di almeno 5 chilometri protette dallo sbarramento dell’artiglieria

 

Dura reazione della resistenza libanese, Reuters 15 israeliani uccisi. Anche 40 Hezbollah secondo l’esercito sionista.

 L’avanzata dei blindati israeliani ha incontrato una fiera resistenza da parte di Hezbollah. 20 razzi hanno bersagliato la colonna degli invasori provocando 15 vittime tra i soldati di Tsahal.

Secondo la televisione Channel 10 tra  i resistenti uccisi ci sarebbero degli iraniani appartenenti alle Guardie della Rivoluzione.

Testimoni oculari hanno riferito che gli israeliani sarebbero avanzati di 10 km raggiungendo il villaggio di  Dibin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.