Il FPLP sulla riconciliazione interpalestinese: ‘L’iniziativa di Haniyah ha bisogno di strumenti concreti’.

Gaza – Infopal. Il membro del Comitato centrale del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (FPLP) Jamil Mazhar ha dichiarato di accogliere con favore ogni forma di dialogo con Hamas, esortando all’unità popolare onde contrastare qualsiasi divisione. Ciò a margine dell’invito di Hamas rivolto alle fazioni palestinesi per discutere l'iniziativa di Ismail Haniyah sulla riconciliazione e la ricostruzione del quadro politico palestinese.

Mazhar, in un comunicato stampa di lunedì 21 dicembre, ha affermato: “Siamo a favore di un dialogo globale per uscire dalla tragica realtà in cui viviamo, ed apprezziamo l'incontro con Ismail Haniyah come un leader di Hamas, ma non come capo del governo”.

Egli ha spiegato che il FPLP vede infatti i due governi di Gaza e Ramallah come “il prodotto della divisione”, e considera che il governo guidato da Haniyah “non è idoneo a svolgere il ruolo necessario per la riconciliazione, poiché anch’esso è un risultato di questa divisione”; perciò egli ha espresso la disponibilità a “discutere qualsiasi iniziativa concernente una riconciliazione nazionale che possa mettere fine alla divisione”.

Rilevando che la scena politica palestinese è densa d'iniziative volte a porre fine alla divisione, egli ha dichiarato: “Siamo d'accordo su una parte dell'iniziativa sin qui presa, tuttavia essa richiede strumenti per la sua attuazione; inoltre da parte nostra vi sono alcuni punti da discutere”.

Infine, Mazhar ha collegato il successo di queste iniziative e il raggiungimento della riconciliazione interpalestinese ad una concreta volontà politica di porre fine alle divisioni tramite l'accordo su un programma nazionale e la formazione di un governo nazionale che prepari sia le elezioni presidenziali che quelle per il Consiglio nazionale palestinese sulla base di una rappresentanza proporzionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.