Incontro tra Meshaal e Davutoglu: 'Assedio su Gaza e riconciliazione nazionale palestinese'

Damasco – Memo. Lo scorso 19 luglio, il ministro degli Esteri turco, Ahmet Davutoglu, ha incontrato il capo dell'ufficio politico di Hamas, Khaled Meshaal.

L'evento si è tenuto a Damasco e ha voluto prendere in esame vari aspetti dell'assedio israeliano su Gaza.

I contenuti sull'incontro sono stati resi pubblici – nei dettagli – dall'agenzia turca 'Anatolia News': unità nazionale palestinese, processo di pace e soprattutto, posizione turca dopo il massacro contro la Freedom Flotilla del 31 maggio scorso, sono state l'asse portante dell'intesa emersa tra le parti.

Davutoglu ha confermato ai palestinesi il pieno sostegno turco e la determinazione del suo governo – con un forte incoraggiamento popolare – a pretendere da Israele le dovute ammissioni di colpa, una giusta ricompensa per le proprie vittime – quelle della nave 'Mavi Marmara' – relativi familiari e l'avvio di un'indagine internazionale sull'accaduto – che goda di una sufficiente dose di credibilità.

Al-Quds (Gerusalemme) e i piani di giudeizzazione sulla città santa non potevano essere ignorati nel corso dell'incontro e, anche qui, Meshaal ha riscontrato il pieno appoggio alla legittimità della denuncia palestinese per l'oltraggio di Israele ai danni dell'identità araba e musulmana della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.