Israele insedia 50 famiglie ebree ucraine nelle colonie della Cisgiordania

PIC. L’autorità di occupazione israeliana (IOA) ha sistemato decine di famiglie ebree ucraine negli insediamenti della Cisgiordania, negli ultimi sei mesi, secondo quanto rivelato giovedì dal quotidiano israeliano Israel Hayom.

Più di 50 famiglie ebree ucraine si sono stabilite nell’insediamento di Gush Etzion dopo essere fuggite dalla guerra nel loro paese, secondo il sindaco del Consiglio di Gush Etzion, Shlomo Ne’eman.

“Nell’insediamento è stato istituito un centro di accoglienza e decine di appartamenti sono stati affittati per le famiglie”, ha sottolineato Ne’eman, aggiungendo che alcune famiglie sono state accolte direttamente agli aeroporti.

Secondo il movimento israeliano Peace Now, 145 insediamenti e 140 avamposti di insediamenti sono stabiliti su terre di proprietà palestinese in Cisgiordania e Gerusalemme, dove vivono più di 700.000 coloni ebrei che attaccano i palestinesi su base quotidiana.

Tutti gli insediamenti israeliani in Cisgiordania e Gerusalemme sono considerati illegali dal diritto internazionale.