L’esercito israeliano si ritira da Nablus dopo avere arrestato un 'ricercato' e aver ferito 4 ragazzi.

4 palestinesi, compreso un bambino, sono rimasti feriti durante un’incursione israeliana contro la città di Nablus. Il bambino versa in gravi condizioni.

Una trentina di veicoli militari israeliani hanno invaso Nablus all’alba di oggi, e si sono ritirati dopo cinque ore di aggressioni.

I militari hanno posto l’assedio a molti edifici nel sud di Nablus chiudendo l’area e sparando all’impazzata.

Sono scoppiati scontri tra gli studenti delle scuole e l’esercito di occupazione. 4 ragazzi sono stati feriti da pallottole di acciaio rivestite di gomme sparate dai militari. Un bambino è stato gravemente ferito alla testa: si tratta di Rami Marwan Al-Aklik, 8 anni.

Un altro ragazzo, Hasan Al-Askar, 15 anni, è stato ferito a una spalla, mentre Ahmad Qattani, 14 anni, è stato colpito a una mano.

I 3 feriti sono stati trasportati all’ospedale Rafidiya, a Nablus.

Il nome di Awwad era apparso circa un mese fa, in un comunicato stampa di Fatah come "persona ricercata", ma era scomparso dopo la presa di controllo di Hamas nella Striscia di Gaza.

Durante l’aggressione, hanno arrestato un attivista di spicco del movimento di Hamas, Ahmad Awwad, 35 anni, ricercato dalle forze di occupazione da tre anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.