La Caccia alle Streghe dei nostri giorni.

Viviamo in tempi bui. Di paura e codardia. Siamo in una sorta di Età di Mezzo, fatta di Caccia alle Streghe, liste di proscrizione, Malleus malleficarum riadattati alla stoltezza odierna.

E' bastato che una emissaria della Israel Lobby e dei coloni israeliani parlasse in video e ci attaccasse, e che un paio di altre persone – sulla cui buonafede è lecito e legittimo porsi grandi interrogativi – si unissero al suo coro menzognero e diffamatorio, che un piccolo codazzo di impauriti sostenitori della Palestina corresse a prendere le distanze da Infopal, trasformatasi, in pochi giorni, da “agenzia che fa un ottimo lavoro” a “sito discutibile”….

Tale e tanta è la paura che la nuova Inquisizione scatena, che chi può, si getta dalla nave, senza che questa stia affatto per affondare. Basta pronunciare la parola magica, “antisemitismo”, e i più terrorizzabili scappan via.

“Antisemitismo” è un termine abusato, usato scorrettamente e in modo fraudolento, quale nuovo Marchio della Strega, per tacitare voci fuori dal coro, per omologare al Sistema orwelliano e per diffondere senza ostacoli la Neolingua: il carnefice è la vittima, l'oppressore è l'oppresso.

Prendiamo atto che, come proprio come durante la caccia a “eretici” e “streghe”, pochi avevano il coraggio di opporsi alle nefandezze, alle bugie e alla propaganda dei prelati inquisitori difendendo le vittime dalla di loro perversa ira, ora non sono molti quelli che con fierezza sanno distinguere tra menzogne e verità.

Ci piace sentirci vicini a quegli ereteci, a quelle minoranze di saggi illuminati, perseguitati dal Pensiero Unico dell'epoca. Un pensiero unico che ha solo cambiato faccia e, forse, modalità, ma che usa la stessa feroce propaganda.
Potessero, i nostri detrattori e falsi accusatori, metterci al rogo, lo farebbero di sicuro. Per fortuna, ancora nessuno ha prestato loro i fiammiferi.

 

Angela Lano

A fronte di qualche defezione dal nostro Comitato Scientifico, altre rispettabili persone vi si sono unite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.