La procura israeliana ai soldati di 'frontiera': licenza di uccidere i palestinesi.

Tel Aviv – Infopal

E’ licenza di uccidere per i soldati israeliani di stanza alla "frontiera" di Gerusalemme: "obiettivi sensibili" sono i cittadini palestinesi, ovviamente.

La radio israeliana ha riportato quanto pubblicato dal giornale in lingua ebraica “Maariv” nell’edizione di questa mattina: ai soldati di guardia di frontiera, presenti a ridosso del muro che circonda la città di Gerusalemme, è permesso sparare contro i palestinesi che "seminano disordini". L’autorizzazione è giunta dal consigliere legale del governo di Tel Aviv e dalla Procura di Stato.

La radio ha chiarito che "questi ordini ora permettono di eliminare i palestinesi che effettuano atti di disordine, oppure che toccano la rete metallica. Basta che non ci siano di mezzo israeliani o stranieri".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.