Lacrimogeni dell’esercito israeliano su manifestazione nonviolente a Qalqiliya: numerosi gli intossicati

Maan. Quindici manifestanti palestinesi sono rimasti feriti, ieri, quando le forze israeliani hanno disperso una manifestazione pacifica nel villaggio di Kafr Qaddum, a est di Qalqiliya. 

I manifestanti chiedevano che le truppe israeliane aprissero l'accesso principale alla cittadina, chiusa da quasi nove anni. 

Murad Shteiwi, portavoce della manifestazione settimanale, ha riferito a Ma'an che i soldati israeliani hanno colto di sorpresa i manifestanti, lanciando “gas lacrimogeni” in tutte le direzioni.

Essi stavano assistendo allo spettacolo musicale di un gruppo olandese, in visita di solidarietà al villaggio.
Centinai di locali e di sostenitori stranieri avevano iniziato una manifestazione dopo la preghiera del venerdì.

Iskandar Eisthon, 68 anni, Zaki Nayif, 6, Alaa Muath, 7, Muhammad Dawood, 11, Jaafar Bassam, 15, Ibrahim Asaad, 50, Rani Ali, 28 e diversi altri sono rimasti asfissiati dai lacrimogeni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.