Le brigate al-Aqsa rivendicano l’esplosione di una jeep militare israeliana

Ramallah – Infopal. Le brigate al-Aqsa, gruppi del Martire Imad Maghniyeh, hanno rivendicato l’esplosione di una jeep militare israeliana vicino alla zona di Betunya, a Ramallah, avvenuta nella tarda notte di ieri.

In un loro comunicato, le brigate hanno reso noto che la jeep è stata colpita in maniera diretta. Larghe forze dell’esercito di occupazione sono corse sul posto per setacciare la zona, ma gli esecutori dell’offensiva sono riusciti a ritirarsi in salvo. Nel comunicato si afferma che questa operazione è giunta in risposta ai «massacri dell’occupazione contro il nostro popolo nella Striscia di Gaza».

 

Su un altro fronte, fonti militari israeliane ieri sera hanno comunicato il ferimento, di gravità media, di un colono, in seguito al lancio di barre di ferro contro un pullman nella città di Tel Aviv.

La radio dell’esercito, riportando fonti militari, ha confermato la notizia, precisando che il giovane palestinese autore del lancio è riuscito a scappare. La polizia ha circondato la zona e ha iniziato le ricerche del giovane.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.