Le Brigate dei Martiri di al-Aqsa colpiscono colonie di Kafr Azza e Kysufim e pista di atterraggio israeliana.

Dal nostro corrispondente.
Le Brigate Martiri di al-Aqsa, l’ala militare di Fatah, hanno rivendicato la responsabilità del lancio di sei missili "modello Aqsa 2" su Kafr Azza, Kysyfim, e sulla pista di atterraggio militare israeliana a est di Khan Yunis. In un comunicato arrivato in redazione, le Brigate hanno dichiarato che il bombordamento è una risposta alle continue violenze delle forze di occupazione in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, e un gesto di solidarietà con i prigionieri in sciopero nelle prigioni israeliane. Hanno inoltre affermato che la resistenza non si fermerà finchè non finirà l’occupazione dei territori palestinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.