Le forze di occupazione invadono Nablus e il campo profughi di Ein Beit Al-Ma'a: ucciso un leader delle Brigate Abu Ali Mustafa.

Questa mattina all’alba, le forze di occupazione israeliane hanno invaso la città di Nablus e il campo profughi di Ein Beit Al-Ma’a.

Nei violenti scontri che ne sono seguiti, è stato ucciso un leader delle Brigate Abu Ali Mustafa, ala militare del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina: Nasser Ali, 38 anni.

Fonti mediche palestinesi hanno confermato che Mabrouk è stato raggiunto alla testa da proiettili ed è morto sul colpo.

Le truppe israeliani hanno dichiarato l’area degli scontri "zona militare chiusa" e hanno proibito l’ingresso al personale medico. Soltanto dopo diverse ore il cadavere di Mabrouk è stato portato all’ospedale di Rafidiya, a Nablus.

Durante l’invasione di ieri, l’esercito di Israele ha sequestrato un attivista delle Brigate Al-Qassam, ala militare di Hamas, Abdulah Abu Akra, 25 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.