Leader di Hamas ucciso con iniezione letale, in Mossad style.

Il quotidiano britannico “Times”, nell’edizione di domenica 31 gennaio, riporta che il leader di Hamas Mahmoud Mabhouh è stato ucciso con un’iniezione letale in modo da spacciarne l’assassinio come “morte naturale”.

Il reporter Uzi Mahnaimi riferisce che la squadra che ha ucciso Mabhouh nella sua stanza d’albergo a Dubai l’ha avvelenato con un’iniezione che gli ha causato un attacco cardiaco. Dopo di che ha fotografato tutti i documenti che teneva nella sua cartella e ha messo sulla porta il cartello “non disturbare”.

Manhaimi ha aggiunto che lo staff dell’hotel al-Bustan Rotana ha rinvenuto il cadavere di Mabhouh (50 anni) dopo l’ora di pranzo del 20 gennaio. Siccome non vi erano segni di violenze, i medici hanno diagnosticato un attacco cardiaco.

Nove giorni più tardi, però, dopo che campioni di sangue sono stati spediti a Parigi per essere analizzati, s’è reso evidente che era stato avvelenato, afferma il reporter del “Times”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.