L’esercito israeliano ha assaltato molte città della Cisgiordania e ha arrestato 5 palestinesi.

Oggi, l’esercito israeliano ha arrestato 5 palestinesi nella West Bank e ha fatto irruzione in numerosi centri culturali e islamici, distruggendo quanto poteva.

Durante gli scontri a Jenin, gli attivisti del Jihad islamico hanno danneggiato un veicolo militare israeliano. 

Le forze di occupazione israeliane hanno arrestato due attivisti di Fatah a Silwad, un villaggio nei pressi di Ramallah, e un attivista del Jihad islamico a Hebron.

Le Brigate Al-Quds, l’ala militare del Jihad islamico, ha rivendicato la distruzione di un veicolo militare israeliano nel campo profughi di Jenin durante un’incursione israeliana all’alba di oggi.

Fonti palestinesi hanno informato che le forze israeliane hanno assaltato Qabatiya, a sud di Jenin, e a ovest, Al-Yamoun. I militari sono entrati sparando alla cieca contro le case dei civili.

Nel sud della West Bank, numerosi veicoli militari hanno invaso Surif, un villaggio a nord-ovest di Hebron. I soldati israeliani hanno fatto irruzione in numerose abitazioni, sostenendo di dare la caccia a numerosi "ricercati". Hanno arrestato Sheikh Khadr Lafi, il presidente del comitato per la ‘Zakat’, a Surif, e Qassem Haddoush, entrambi attivisti di Hamas.

Sempre all’alba di oggi, veicoli israeliani hanno invaso Dura, un villaggio a sud di Hebron. I soldati hanno fatto irruzione nel quartier generale del Centro culturale Dura.

Numerose le città del nord della Cisgiordania assaltate questa mattina dalle forze israeliane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.