Liberato il ministro degli Affari Sociali palestinese imprigionato dagli israeliani qualche settimana fa.

 

Dal nostro corrispondente. 

Le autorità di occupazione israeliane, ieri sera, hanno liberato il ministro per gli Affari Sociali, prof. Fakhri Turkman di Jenin, sotto pagamento di quattromila Shekel.

L’avvocato Fares Abu Al-Hasan, dell’associazione Ansar As-Sajin (I sostenitori del prigioniero), ha dichiarato che il tribunale militare di Salem ha deciso di liberare il ministro Turkman, in cambio di una cauzione monetaria, dopo aver fallito nel formulare la lista di accuse nei suoi confronti.

Il ministro Turkman era stato arrestato nella città di Ramallah nell’ambito della retata militare effettuata dalle forze di occupazione qualche settimana fa che aveva preso di mira ministri e deputati del Consiglio legislativo del movimento di Hamas.

Le forze di occupazione avevano liberato, giorni fa, il ministro della Pianificazione, dott. Samir Abu Aisheh, anche lui sotto cauzione di cinquemila Shekel.

Da qualche giorno, invece, il ministro per gli Affari religiosi, Nayef Ar-Rijub, è stato messo in isolamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.