Manifestazione nonviolenta di Bil'in: 3 feriti.

 

Ieri, come consueto da tre anni a questa parte, gli abitanti di Bil’in, una cittadina nei pressi di Ramallah, hanno partecipato a una marcia nonviolenta insieme a internazionali e a pacifisti israeliani. Portavano striscioni anti-Israele, bandiere palestinesi, per protestare contro la costruzione del Muro di separazione lungo i terreni della cittadina.

I manifestanti hanno marciato lungo il Muro. I soldati israeliani hanno lanciato lacrimogeni e bombe acustiche e sparato proiettili di metallo rivestiti di gomma.

Due cameramen, Ghassan Banoura, dell’International Middle East Media Centre, George Halata, e un pacifista danese sono rimasti feriti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.