Medio Oriente: Porta (Osservatorio Euromediterraneo e del Mar Nero): liberato il Sindaco di Nablus.

Riceviamo e pubblichiamo.

COMUNICATO STAMPA

Medio Oriente: Porta (Osservatorio Euromediterraneo e del Mar Nero): liberato il Sindaco di Nablus dopo 15 mesi di detenzione"

Adli Yaish, eletto alla fine del 2006 Sindaco della città palestinese di Nablus a seguito di libere elezioni democratiche, è stato liberato dalle autorità militari israeliane dopo 15 mesi di ingiustificata detenzione nelle carceri di Magiddo vicino Jenin. Ne dà notizia il Presidente dell’Osservatorio Euromediterraneo e del Mar Nero Raffaele Porta che ha inviato al Sindaco Yaish ed all’intero Consiglio comunale di Nablus, città che ha siglato nel 2004 un rapporto di amicizia e di cooperazione con  la  città di Napoli, un messaggio in cui esprime  la soddisfazione che sia stata posta finalmente termine ad una evidente ed insopportabile violazione dei più elementari diritti umani e civili.
"Yaish, un ingegnere noto e stimato in tutta la Palestina, – ricorda Porta – fu prelevato nel maggio 2007, dopo pochi mesi dalla sua elezione, dai militari israeliani e posto in stato di detenzione per non meglio specificate "ragioni amministrative".
"In tutti questi mesi – ha continuato Porta – Yaish ha potuto incontrare esclusivamente, e poche volte, solo i suoi parenti più stretti e i suoi legali. Nessun permesso di visita è stato concesso ad altri palestinesi né ad osservatori internazionali che ne avevavo fatto richiesta per verificare le sue condizioni psicofisiche. Anche l’Osservatorio Euromediterraneo aveva fatto istanza di incontro con il sindaco detenuto, tramite il Consolato d’Italia a Gerusalemme,  ma nessuna risposta ci è mai pervenuta."
"Siamo comunque oggi felici per la sua liberazione – ha concluso Porta – e ci auguriamo che le condizioni di salute di Yaish siano tali da consentirgli di riprendere al più presto la funzione a cui i cittadini di Nablus lo avevano democraticamente chiamato."

Ufficio stampa: 3339064533 – 347 0885233+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.