Mosca a Tel Aviv : no alle mosse unilaterali contro il dialogo

Mosca – Quds Press. La Russia ha lanciato un avvertimento al governo israeliano sulle possibili ripercussioni della sua ininterrotta politica nei Territori palestinesi, e in particolare nella Gerusalemme est occupata. Tra queste misure rientrano i sempre più ampi progetti di estensione delle colonie ebraiche, e la demolizione delle case arabe.

 

“Israele deve evitare qualsiasi gesto possa danneggiare il processo di pace in Medio Oriente” ha dichiarato ieri il portavoce del ministero degli Esteri russo Andrej Nesterenko, che ha inoltre sottolineato la necessità di tenersi alla larga dalle “misure unlilaterali” che potrebbero influire sulla normalizzazione tra israeliani e palestinesi.

 

Nesterenko ha quindi espresso le preoccupazioni del proprio paese riguardo agli ultimi avvenimenti di Gerusalemme est, ovvero l’abbattimento di numerose abitazioni di proprietà dei palestinesi e l’annuncio della prossima costruzione di 32 nuove unità residenziali in uno degli insediamenti ebraici della Città Vecchia.  

Il portavoce ha ricordato che le trattative dirette fra le due parti richiedono che nessuna delle due “renda nulli gli sforzi volti a farle riconquistare la fiducia nell’altra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.