Netanyahu: ‘La soluzione del conflitto è uno Stato palestinese smilitarizzato che riconosca lo Stato ebraico’.

Nazareth – Infopal. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, leader del partito di destra Likud, ha fatto appello alla creazione di uno Stato palestinese “smilitarizzato” come soluzione al conflitto israelo-palestinese, a condizione che tale Stato palestinese “riconosca” lo Stato ebraico.

Netanyahu, in una dichiarazione resa alla stampa domenica 29 novembre, ha affermato di voler raggiungere la pace, riferendosi ai passi fatti dal suo governo, comprese la sospensione di nuove costruzioni negli insediamenti e la rimozione di centinaia di blocchi stradali, checkpoint e altri ostacoli in Cisgiordania, “come contributo alla crescita dell’economia palestinese”.

Il capo del governo israeliano considera che “la soluzione pratica del conflitto israelo-palestinese risiede nella creazione di uno Stato palestinese smilitarizzato che riconosca lo Stato ebraico”.

Netanyahu ha inoltre sottolineato che “Israele sta lavorando senza sosta per convincere la ‘Comunità internazionale’ ad imporre maggiori sanzioni contro l'Iran per il suo programma nucleare”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.