Nil’in: l’esercito israeliano aggredisce manifestazione nonviolenta. 4 i feriti.

Ramallah – Infopal. Ancora violenze contro una manifestazione nonviolenta a Nil’in.

Quattro cittadini palestinesi – tra cui 3 bambini – sono stati raggiunti dai proiettili sparati dall’esercito israeliano durante un corteo contro il Muro di Annessione.

Ieri, decine di attivisti stranieri e cittadini di Nil’in hanno partecipato alla marcia diretta alle aree del villaggio occupate dai siti di costruzione del Muro e dai bulldozer che stanno distruggendo terreni agricoli.

I militari israeliani hanno attaccato la folla, sparando e lanciando bombe al suono e lacrimogeni, per impedirle di continuare la manifestazione. Ne sono nati scontri. Decine di attivisti sono rimasti intossicati dai lacrimogeni e quattro dai proiettili sparati dall’esercito.

La popolazione locale e il Comitato popolare contro il Muro organizzano manifestazioni settimanali contro la sottrazione di terreni da destinare al Muro e agli insediamenti israeliani. La caratteristica di tali frequenti eventi, avviati tre anni fa, è l’utilizzo della lotta nonviolenta e la presenza di pacifisti israeliani e internazionali che, tra l’altro, aiutano i contadini nella raccolta dei prodotti agricoli, dislocati su appezzamenti separati dalla barriera di cemento e difficili da raggiungere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.