Non si fermano i venti di guerra contro la Striscia: bombardamenti israeliani provocano 3 morti e 5 bambini feriti.

Non si fermano i venti di guerra contro la Striscia: bombardamenti israeliani provocano 3 morti e 5 bambini feriti.

 Gaza – Infopal. Fonti mediche hanno reso noto che 3 resistenti delle brigate Martire Izzeddin al-Qassam, ala militare di Hamas, sono stati uccisi e 5 cittadini sono rimasti feriti – tutti minorenni – a seguito di due bombardamenti israeliani contro il quartiere di ash-Shuja’iyah, a est della città di Gaza.

Testimoni oculari hanno raccontato che il primo bombardamento ha ferito cinque bambini che si trovavano vicino all’ospedale al-Wafa. Nel secondo, è stata presa di mira un’unità speciale delle brigate al-Qassam.

Le ambulanze sono accorse sul posto e morti e feriti sono stati trasportati al complesso ospedaliero di ash-Shifa’a. I cadaveri sono giunti a pezzi e i medici hanno lavorato alla loro identificazione: si tratta di Yahya Khali Hamid, 21 anni; Ahmad ‘Adnan As-Safadi, 21; Mustafa Sabri Atallah, 24.

L’aviazione da guerra israeliana continua a sorvolare lo spazio aereo sulla zona orientale della città di Gaza.

Le brigate al-Qassam hanno rivendicato il lancio di 18 mortai contro il valico di Nahal Oz.

E’ prevista per oggi a Tel Aviv la riunione sulla sicurezza presieduta dal premier Ehud Olmert e alla presenza dei ministri della guerra, Ehud Barak, e degli esteri, Tzipi Livni, per decidere le prossime mosse contro la Striscia di Gaza.

Notizie correlate: "Striscia di Gaza, Israele decide oggi per l’escalation o per la tregua."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.