Rapporto: aumentano le violazioni israeliane contro i bambini palestinesi

arresti bambiniRamallah-Quds Press. Un centro palestinese per i diritti umani ha esortato a portare la questione delle violazioni israeliane contro i bambini palestinesi nelle sedi internazionali. Dopo che gli abusi contro i minorenni palestinesi sono aumentati nell’ultimo periodo, con arresti e torture da parte delle forze di occupazione.

In un comunicato stampa diramato gioved√¨ 10 ottobre, il Centro studi Asra Filastin (Prigionieri della Palestina) ha rivelato che la maggior parte delle dichiarazioni e testimonianze dei bambini, detenuti dall’occupazione, riferiscono di torture subite durante gli interrogatori condotti dagli ufficiali dei servizi segreti interni, lo Shabak. Inoltre, aggiunge il centro, i metodi di tortura variavano tra la pressione psicologica, le minacce, le percosse, la privazione del sonno e altri metodi violenti, tutti adottati in violazione delle convenzioni sui diritti dei bambini.

Citando la testimonianza di un bambino palestinese detenuto nelle carceri israeliane, il centro afferma che “l’occupazione tortura i bambini alla stregua degli adulti, e sfrutta le loro vulnerabilit√† per ricattarli e minacciarli”. Ha quindi sottolineato che tutti i minorenni, arrestati da Israele, sono stati esposti a metodi e mezzi brutali ed esagerati durante la loro detenzione.

Il centro ha anche registrato un recente aumento degli arresti israeliani nei confronti dei bambini. Con le forze israeliane che irrompono nelle case delle loro famiglie, deliberatamente dopo la mezzanotte. Durante le irruzioni, i bambini vengono legati, picchiati e trasportati a bordo delle jeep militari nei centri di interrogatorio, dove vengono trattenuti per lunghe ore al freddo, con dei vestiti leggeri, in luoghi molto freddi noti come “i frigoriferi”.

Circa 210 bambini palestinesi sono rinchiusi nelle prigioni dell’occupazione, tutti arrestati sullo sfondo di accuse inconsistenti, e sottoposti ad abusi durante l’arresto, nella fase di interrogatorio e nel corso dei processi.