Studenti di Gaza protestano contro arresti politici dell’Anp in Cisgiordania

Gaza – InfoPal. Questa mattina, centinaia di studenti si sono dati appuntamento davanti alla sede del Consiglio legislativo palestinese (Clp) di Gaza per protestare contro gli arresti politici dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) in Cisgiordania.

Ogni giorno, decine di cittadini, tra i quali molte donne, in gran parte sostenitori di Hamas, vengono catturati dagli apparati di sicurezza dell'Anp.

Liberazione immediata e preoccupazione per lo stato di salute di molti detenuti, tortura e arbitrarietà degli arresti sono stati gli argomenti sollevati dai manifestanti e ribaditi dal portavoce di Hamas, Sami Abu Zahri.

Il dirigente di Hamas si è detto certo che gli arresti indiscriminati in Cisgiordania non potranno durare a lungo e ha denunciato la responsabilità diretta del presidente dell'Anp, Mahmoud 'Abbas.

“Gli arresti costituiscono una minaccia concreta agli sforzi per la riconciliazione nazionale palestinese, bloccati da oltre un anno”, ha aggiunto Abu Zahri, il quale ha promesso: “Nessuna firma per la promozione del dialogo con Fatah se non dietro il rilascio di tutti i detenuti dalle prigioni dell'Anp”.

Detenuti e prigionieri palestinesi nelle prigioni di Ariha (Gerico) e nel resto dei centri di detenzioni dell'Anp sono in sciopero della fame dallo scorso 26 novembre contro abusi, torture e arresti arbitrari.

La loro azione è accompagnata dall'appello delle organizzazioni per i diritti umani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.