Tentativo di avvelenamento di un detenuto palestinese

Gaza – InfoPal. Secondo il portavoce del ministero dei detenuti palestinesi, Riyad al-Ashqar, le autorità carcerarie israeliane avrebbero tentato l'avvelenamento di un detenuto nel carcere di Eshel.

Dietro l'operazione ci sarebbero ufficiali dell'Intelligence israeliana (Shabak).

Alcune pillole sospette sarebbero state rinvenute sul fondo di una tazzina di caffè che un detenuto palestinese aveva appena bevuto. Subito dopo, il palestinese – del quale al-Ashqar non ha svelato l'identità – è stato colpito da una sorta di ictus sulla parte destra del corpo.

Il portavoce ha chiesto che un medico visiti immediatamente il prigioniero e, rivolgendosi alle organizzazioni internazionali per i diritti dei detenuti, ha auspicato l'avvio di un'indagine per fare luce sull'accaduto e sulle responsabilità, attraverso una commissione speciale.

Articoli correlati:
Ministro dei Detenuti: 'Istituire Commissione d'indagine sulla morte di 52 prigionieri'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.